Non vedente costretto a cambiar ristorante. Il suo cane guida non può entrare!

Non vedente sardo costretto a cambiare locale perchè il ristorante non accetta la presenza di Vita, il suo cane guida. La legge consente l’accesso dei cani guida nei pubblici esercizi ma non è la prima volta invece che il signor Martino Pianti si vede costretto a uscire. Ancora una brutta storia che discrimina i nostri amici a quattrozampe e in questo caso anche il signor Martino: “Il cane potrebbe dar fastidio ai clienti” questa la risposta data dal titolare del ristorante. Noi ribadiamo che è solo ignoranza quella che porta a tali gesti discriminatori. Vita è insieme al signor Martino da 5 anni e lui ovviamente non può far a meno di lei. L’uomo si è infatti rivolto all’associazione ciechi della provincia di Oristano, affinché l’accaduto possa trovare giustizia.

 

Non vedente sardo costretto a cambiare locale perchè il ristorante non accetta la presenza di Vita, il suo cane guida. La legge consente l’accesso dei cani guida nei pubblici esercizi ma non è la prima volta invece che il signor Martino Pianti si vede costretto a uscire. Ancora una brutta storia che discrimina i nostri amici a quattrozampe e in questo caso anche il signor Martino: “Il cane potrebbe dar fastidio ai clienti” questa la risposta data dal titolare del ristorante. Noi ribadiamo che è solo ignoranza quella che porta a tali gesti discriminatori. Vita è insieme al signor Martino da 5 anni e lui ovviamente non può far a meno di lei. L’uomo si è infatti rivolto all’associazione ciechi della provincia di Oristano, affinché l’accaduto possa trovare giustizia.

 

 cieco invitato a cambiar ristorante