Disabile solo senza il suo cane va nel panico e chiama i carabinieri

 

Solo: la mamma con cui vive è in ospedale e il cane non c’è. Dov’è? Perché? In quella condizione, la sera del 6 febbraio 2020 un disabile ha perso la testa. La solitudine ha preso il sopravvento e lui, sordomuto, ha comunque preso il telefono per chiamare i carabinieri.

La sola cosa che i militari hanno percepito era di essere in linea con un uomo in preda all’ansia, ma non riuscivano a comprenderne i motivi. Poi il clic: la telefonata era stata interrotta. Subito le indagini, e i militari in pochi minuti sono risaliti all’utenza e al luogo da cui era partita la chiamata.

 Giunti sul posto hanno trovato l’uomo spaesato e spaventato. Era a casa sua da solo. La madre, con cui divide l’appartamento, si trovava in ospedale. Il suo cagnolino, un beagle, era stato portato fuori dalla zia. I carabinieri l’hanno rintracciata e la donna ha riportato il quattro zampe dal giovane che a quel punto, col suo amico peloso finalmente in braccio, si è rasserenato ritrovando la calma.